CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

IN ISRAELE

Un presidente in manette: perché i Palestinesi dovrebbero votare per Barghouti

di Gideon Levy da Haaretz Se fossi palestinese, voterei per Marwan Barghouti come presidente dell’Autorità Palestinese. Se fossi un sionista israeliano che insiste nel credere nella soluzione dei due stati, farei anche tutto il possibile per far eleggere Barghouti. E anche come israeliano che non crede più nella soluzione dei

LEGGI TUTTO

Facebook sta per reprimere le critiche al sionismo?

I sostenitori della Palestina hanno a lungo accusato Facebook di sopprimere le critiche a Israele. Ora temono che la società intensifichi la censura utilizzando una singola parola chiave. Di Oren Ziv e Alex Kane da +972 Magazine 25 marzo 2021 Secondo una potenziale nuova politica di Facebook, se un utente

LEGGI TUTTO

Elezioni israeliane: i kahanisti hanno vinto prima ancora di entrare alla Knesset

“Ben-Gvir metterà le cose a posto qui”, proclamano una serie di cartelli della campagna del partito del sionismo religioso sulla strada da El-Khader a Batir a est di Betlemme. I cartelli, con la foto della sua faccia compiaciuta ma con uno slogan diverso, “Ben-Gvir è il più giusto che ci

LEGGI TUTTO

Come un islamista è diventato l’improbabile “artefice” di un governo di Israele

Il crollo della Joint List (Lista Congiunta) e l’ascesa di Mansour Abbas di Ra’am mostrano che la politica israeliana non può più ignorare i cittadini palestinesi, anche se questo potrebbe finire per rafforzare la destra. di Edo Konrad 24 marzo, 2021 +972 Magazine Pochi mesi fa, la maggioranza degli ebrei

LEGGI TUTTO

La Nakba di Sheikh Jarrah: come Israele usa “la legge” per la pulizia etnica di Gerusalemme est

Ramzy Baroud 24 marzo da Palestine Chronicle Un uomo palestinese, Atef Yousef Hanaysha, è stato ucciso dalle forze di occupazione israeliane il 19 marzo durante una protesta settimanale contro l’espansione illegale di insediamenti israeliani a Beit Dajan, vicino a Nablus, nel nord della Cisgiordania. Sebbene tragiche, le notizie di cui

LEGGI TUTTO

Elezioni in Israele: le grandi aspirazioni degli elettori arabi hanno ceduto il passo a modeste speranze

di Jack Khoury da Haaretz 22 marzo 2021 Nelle elezioni del 2020, gli elettori speravano che la lista congiunta potesse plasmare l’agenda politica di Israele. Ora, dopo una scissione nell’alleanza araba e un aumento della violenza armata, gli elettori sono concentrati sui fondamentali: sicurezza personale, alloggio e lavoro L’opinione pubblica

LEGGI TUTTO

Elezioni in Israele: l’alleanza araba non è riuscita a intercettare la rabbia e la frustrazione degli elettori

Jack Khoury su Haaretz nella foto:parlamentari della Joint List durante la campagna elettorale credit AHMAD GHARABLI / AFP A prescindere dai risultati delle elezioni ufficiali, la Lista araba unita e i tre partiti della Lista Congiunta dovranno ripensare completamente il loro modus operandi nell’ultimo anno, a partire da subito. Tra

LEGGI TUTTO

Opinione | Gli arabi chiedono a gran voce una società senza armi, ma Israele non ha risposte

di Yousef Jabareen 4 marzo su Haaretz nella foto Residenti di Umm al-Fahm protestano al tribunale di Haifa chiedendo il rilascio dei prigionieri per protesta non violenta la settimana scorsaCredit: Rami Shllush Venerdì scorso, proprio come i sei venerdì precedenti, ho manifestato davanti alla stazione di polizia all’ingresso di Umm

LEGGI TUTTO

Chi dovrebbe temere di più il lungo braccio della Giustizia Internazionale: Israele o Hamas?

La decisione della Corte Penale Internazionale di poter indagare su presunti crimini di guerra commessi da Israele è una rivincita della strategia legale dei palestinesi. A meno che non gli si ritorca contro. 21 Febbraio 2021 Victor Kattan da Haaretz Nella foto Il massimo dirigente di Hamas di Gaza, Ismail

LEGGI TUTTO

L’apartheid sanitario di Israele sui vaccini è una chiara violazione del diritto internazionale

Articolo di Asa Winstanley  per Middle East Monitor 27 febbraio I propagandisti fanno sempre più fatica a spiegare l’apartheid vaccinale israeliano. In generale, ci sono circa sei milioni di ebrei israeliani e 6,5 milioni di arabi palestinesi (per lo più musulmani e cristiani) che vivono nella Palestina più propriamente “storica”.

LEGGI TUTTO

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato