CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

coloni

Una colona israeliana ha schiaffeggiato un attivista palestinese. Un tribunale di Gerusalemme ha schiaffeggiato lei

Amira Hass 19 aprile 2021 L’attivista Issa Amro davanti a un tribunale militare israeliano a gennaio. Credito: Emil Salman La colona Anat Cohen è stata condannata la scorsa settimana dal tribunale del magistrato di Gerusalemme a pagare 7.000 shekel (2.144 dollari) a un residente di Hebron, Issa Amro, perché lei lo

LEGGI TUTTO

NO ALLA DEMOLIZIONI DI CASE E AL TRASFERIMENTO FORZATO DELLE FAMIGLIE PALESTINESI DI MASAFER YATTA

Testo del Comitato Israeliano contro la demolizione delle case (ICAHD) Il 5 maggio, la Corte Suprema israeliana ha respinto silenziosamente, quasi di nascosto, le petizioni dei residenti di otto villaggi palestinesi nell’area di Masafer Yatta nella Cisgiordania meridionale contro lo sfratto dalle loro case e dai pascoli rivendicati dall’esercito israeliano

LEGGI TUTTO

I giudici dell’Alta Corte sanno che Israele non dovrà affrontare sanzioni per gli sfratti di Masafer Yatta

La decisione è stata emessa alla vigilia del Giorno dell’Indipendenza, quando gli ebrei celebrano la fondazione dello Stato di Israele e i palestinesi sono addolorati per la perdita della loro patria Amira Hass Maggio. 6, 2022 A partire da questa mattina, in qualsiasi momento, l’amministrazione civile, le forze di difesa israeliane,

LEGGI TUTTO

L’ imbarazzo del campo della pace sull’ apartheid israeliano

Mentre, a pochi giorni dalla fine del Ramadan, la situazione resta tesa a Gerusalemme attorno alla spianata delle moschee, la qualificazione dell’apartheid a designare il regime di oppressione dei palestinesi è ormai oggetto di un crescente consenso all’interno delle organizzazioni per i diritti umani nel mondo. Ma alcuni dei pacifisti israeliani

LEGGI TUTTO

Israele prende d’assalto Al-Aqsa, picchia i fedeli palestinesi per far strada ai coloni ebrei

Le incursioni nel complesso di Al Aqsa di domenica sono state le seconde in 48 ore e hanno visto agenti di polizia israeliani pesantemente armati che picchiavano palestinesi con manganelli, sparavano gas lacrimogeni e proiettili di gomma contro la folla e chiudevano i fedeli all’interno delle sale di preghiera.  DI YUMNA

LEGGI TUTTO

In ogni angolo della Palestina c’è una storia di spossessamento

Oggi è la Giornata della Terra, una commemorazione annuale delle persone uccise per protestare contro il furto israeliano delle terre palestinesi 46 anni fa. Ma anche adesso, c’è una Nakba ovunque guardi. Di Mohammed El Kurd 30 MARZO 2022 Oggi è la Giornata della Terra in Palestina, una giornata che commemora quando 46 ​​anni

LEGGI TUTTO

Il relatore speciale delle Nazioni Unite afferma in un nuovo rapporto che Israele sta realizzando un apartheid “spietato”

Di Yumna Patel, 24 marzo 2022 “Sotto gli occhi spalancati della comunità internazionale, Israele ha imposto alla Palestina una realtà di apartheid in un mondo post-apartheid”, scrive in un nuovo rapporto Michael Lynk, Relatore speciale sulla situazione dei diritti umani [nei territori palestinesi occupati].  Michael Lynk, relatore speciale delle Nazioni

LEGGI TUTTO

Una visione femminista per la liberazione

Nella Giornata Internazionale delle Donne, affermiamo che non ci può essere patria libera senza donne libere, senza omosessuali liberi e senza bambini liberi, mentre si ergono al di sopra del binarismo, si protendono oltre i confini, ridono degli arcaismi della società e modellano l’alternativa. DI NADA ELIA 8 MARZO 2022 LE DONNE

LEGGI TUTTO

Una scuola di medicina al servizio del colonialismo

La nuova facoltà di medicina dell’Università di Ariel fa parte di un impegno più ampio per normalizzare gli insediamenti illegali e l’organismo medico nazionale israeliano lo sta difendendo. Di Osama Tanous e Ghada Majadle , 3 marzo 2022 da +972 magazine 3 marzo Membri del team medico che indossano indumenti di sicurezza mentre lavorano

LEGGI TUTTO

Dai cittadini europei alla Ue: «Basta affari con le colonie, ovunque si trovino»

Europa. Parte oggi la raccolta di un milione di firme per chiedere alla Commissione un quadro normativo sul commercio con i territori occupati. Dagli insediamenti israeliani a quelli marocchini: l’Ice promossa da oltre cento organizzazioni è diretta a tutti i casi di colonizzazione nel mondo – Chiara Cruciati su IL MANIFESTO

LEGGI TUTTO

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato