CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

Archive for Ottobre, 2023

Siamo milioni, siamo miliardi, siamo tutti palestinesi: dalla parte della Palestina, a Washington il 4 novembre

Negli Stati Uniti sta emergendo un movimento di massa incrollabile nella lotta per la liberazione della Palestina. Unisciti a noi a Washington DC il 4 novembre per la più grande marcia per la Palestina nella storia degli Stati Uniti: la causa palestinese è la tua causa. DI DANYA AL-SALEH  29 OTTOBRE 2023  2 Stiamo

LEGGI TUTTO

Il mondo intero tace

Un grido da Gaza Noor Yacoubi We Are Not Numbers Striscia di Gaza 25 ottobre 2023 Nota dell’editore: quello che segue è un messaggio e-mail inviato da Noor Alyacoubi al suo mentore, Kate Casa. Con il permesso di Noor, è pubblicato qui testualmente. Ciao Kate, Grazie mille per le tue preoccupazioni. Lo

LEGGI TUTTO

Gli studiosi di Studi Ebraici sostengono che gli Studi Ebraici DEVONO chiedere un cessate il fuoco 

“L’unica posizione morale in questo momento è fermare il genocidio e la pulizia etnica dei palestinesi da parte del governo israeliano con il pieno sostegno materiale degli Stati Uniti e di molti paesi europei”. CON LETTERA APERTA  29 OTTOBRE 2023   CENTINAIA DI ATTIVISTI EBREI CHIEDONO IL CESSATE IL FUOCO A GAZA NEL

LEGGI TUTTO

“Siamo a conoscenza dell’incidente”: gli attacchi di Israele contro i giornalisti palestinesi

Lo scopo degli attacchi israeliani contro i giornalisti non può cambiare: parte integrante della fondazione e del mantenimento del progetto sionista è il consenso alla “rimozione” di un popolo la cui memoria ed esistenza Israele considera una minaccia. DI LEILA HUSSEIN  27 OTTOBRE 2023   IL CORRISPONDENTE DI AL-JAZEERA WAEL DAHDOUH PIANGE IL

LEGGI TUTTO

Il più grande campo profughi di Gaza è stato trasformato in una città fantasma

Gli incessanti attacchi aerei di Israele e il taglio delle forniture di base hanno costretto la maggior parte dei residenti del campo di Jabalia ad abbandonarlo. Coloro che rimangono si sentono fortunati di essere ancora vivi. Di Ibrahim Mohammad  26 ottobre 2023 Palestinesi camminano tra le macerie delle case distrutte dagli attacchi

LEGGI TUTTO

Guerra Israele-Palestina: una breve storia del cristianesimo a Gaza

La fede ha messo radici a Gaza sin dal suo inizio ed è sede di alcuni dei siti cristiani più antichi del mondo Una donna prega nella chiesa di San Porfirio nel gennaio 2023 (AFP/Mahmud Hams) Di Shafik Mandhai 20 ottobre 2023 L’attacco israeliano alla chiesa di San Porfirio a Gaza ,

LEGGI TUTTO

Bombardando il mercato del campo di Nuseirat, Israele distrugge deliberatamente l’economia palestinese a Gaza

 Di Abdallah Aljamal – Gaza Rami Dughish, rappresentante del Ministero dell’Economia, ha confermato in un’intervista esclusiva al Palestine Chronicle che Israele ha causato una significativa distruzione nella più grande area commerciale nel centro di Gaza.  Il Ministero palestinese dell’Economia della Striscia di Gaza ha annunciato che Israele ha deliberatamente distrutto la

LEGGI TUTTO

Ascoltate i sopravvissuti israeliani: non vogliono vendetta

Contro lo stato d’animo prevalente dell’opinione pubblica, molti sopravvissuti ai massacri del 7 ottobre e parenti delle persone uccise o rapite si oppongono alla vendetta su Gaza. DiOrly Noy 25 ottobre 2023 Una sezione dedicata nel cimitero di Yarkonim, Petah Tikva, per la sepoltura temporanea di coloro che sono stati

LEGGI TUTTO

Intervista a Michel Warschawski

Pacifista israeliano L’Humanité 22 ottobre 2023 Laurent Levy Giornalista, figura della sinistra radicale e del movimento pacifista in Israele, autore di numerosi lavori di denuncia dell’occupazione e della colonizzazione della Palestina, Michel Warschawski ha firmato il suo ultimo libro con Syllepse nel 2018, intitolato “Israele: cronaca di una catastrofe annunciata…

LEGGI TUTTO

Molte delle persone uccise a Gaza sono rimaste sepolte sotto le macerie. Sono morte lentamente e silenziosamente.

di Amira Hass da Haaretz 23.10.2023 Decine di migliaia, compresi bambini piccoli, anziani, disabili e malati, fuggono per salvarsi la vita sotto gli attacchi dell’IDF, ma nella Striscia di Gaza nessun luogo è veramente sicuro. Per i sopravvissuti è evidente che se le minacce di Israele si dovessero materializzare completamente,

LEGGI TUTTO

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato