CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

IN ISRAELE

Più di 1.600 professori nordamericani accusano Israele di “scolasticidio”

Accusando Israele di “negare l’accesso all’istruzione attraverso la distruzione sistematica delle infrastrutture educative”, gli accademici hanno chiesto in una lettera aperta un cessate il fuoco immediato Judy Maltz 9 aprile 2024 L’edificio distrutto dell’Università islamica di Gaza City, all’inizio di quest’anno. Credito: STRINGER/ REUTERS Più di 1.600 accademici nordamericani hanno firmato

LEGGI TUTTO

Noi israeliani siamo i più grandi negazionisti dell’Olocausto

Lo Stato ebraico ha imparato che può commettere il proprio Olocausto a Gaza e negare che esista. DI JONATHAN OFIR  6 APRILE 2024   DISTRUZIONE NELLE VICINANZE DELL’OSPEDALE AL-SHIFA, CITTÀ DI GAZA, 2 APRILE 2024. (FOTO: © OMAR ISHAQ/DPA VIA ZUMA PRESS/APA IMAGES) Ricordo come il nostro primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, disse ai sopravvissuti

LEGGI TUTTO

Kuffiyeh e anguria: svelare il significato dei simboli palestinesi

2 aprile 2024 Articoli ,  Di Ramzy Baroud e Romana Rubeo Alcuni simboli, sebbene utilizzati anche prima dell’inizio dell’operazione Al-Aqsa, sono diventati molto più popolari dopo il 7 ottobre. Coloro che ammoniscono la Resistenza Palestinese, armata o meno, hanno poca comprensione delle ramificazioni psicologiche della resistenza, come un senso di emancipazione collettiva, onore

LEGGI TUTTO

Gli argomenti giuridici per imporre l’embargo a Israele

Gli Stati hanno la responsabilità di agire quando la pace internazionale è minacciata. Gli atti genocidi di Israele chiaramente lo fanno. Pubblicato il 3 aprile 2024 Sono passati quasi sei mesi da quando Israele ha lanciato il suo più recente attacco a Gaza, che ha ormai raggiunto proporzioni genocide. L’esercito

LEGGI TUTTO

I sondaggi giornalieri mostrano che gli israeliani continuano a scegliere questa guerra, anche se non vogliono Netanyahu

Nonostante le proteste di massa che chiedono un accordo sugli ostaggi e nuove elezioni, gli israeliani continuano, apparentemente senza opposizione, a sostenere la guerra a Gaza anche se ciò significa mandare i propri figli a uccidere o essere uccisi Amira Hass 1 aprile 2024 La maggior parte degli israeliani sa

LEGGI TUTTO

Un nuovo rapporto delle Nazioni Unite delinea “l’anatomia di un genocidio” a Gaza

Un nuovo rapporto della relatrice speciale delle Nazioni Unite Francesca Albanese mostra come Israele abbia sovvertito il diritto internazionale per fornire una copertura legale al genocidio. DI JONATHAN OFIR  2 APRILE 2024  9 I RESTI DELL’OSPEDALE AL-SHIFA E DEI SUOI DINTORNI NELLA CITTÀ DI GAZA, GAZA, IL 1° APRILE 2024. (FOTO: KHALED DAOUD/APA

LEGGI TUTTO

L’Egitto ha tradito i palestinesi nel momento di maggior bisogno

Il governo egiziano ha espresso sostegno retorico ai palestinesi, ma è complice del genocidio israeliano a Gaza. By Atef Said , TRUTHOUT 31 marzo, 2024 Secondo l’Agenzia alimentare delle Nazioni Unite, “ la carestia è imminente” nel nord di Gaza, dove circa il 70% della popolazione affronta una fame catastrofica . Il giornalista israeliano Zvi Bar’el

LEGGI TUTTO

Svelare il ‘mistero’ – Ilan Pappé scrive in memoria di Aaron Bushnell

14 marzo 2024    Di Ilan Pappe – The Palestine Chronicle Si spera che un giorno, in una Palestina liberata, ci sarà una strada per commemorare questi giovani uomini e donne coraggiosi, che hanno insegnato al mondo che ciò che sta accadendo in Palestina è un’ingiustizia che non può essere tollerata.

LEGGI TUTTO

La bambina palestinese di nove anni che porta le lotte degli abitanti di Gaza sui social media in mezzo alla guerra

Lama Jamous è stata sfollata con la forza due volte durante la campagna israeliana in corso a Gaza. Ora sta trasmettendo ai suoi 883.000 follower su Instagram la guerra attraverso gli occhi di una bambina Nagham Zbeedat 25 marzo 2024 Lama Jamous in un video pubblicato sulla sua pagina Instagram. Credito:

LEGGI TUTTO

La guerra a Gaza ha riportato indietro di anni la lotta femminista

Di Samah Salaime • Tradotto da Sol Salbe Quest’anno non ho celebrato la Giornata internazionale della donna. Non ho post celebrativi su donne pioniere, donne dell’anno o supereroi femministi di cui volevo che il mondo intero sentisse parlare. Invece, alla vigilia dell’8 marzo, siamo tornati tutti al 7 ottobre, dopo che le Nazioni Unite hanno

LEGGI TUTTO

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato