CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

BLOG

IL NOSTRO BLOG

Untold Palestine – Piccole grandi storie

https://www.facebook.com/UntoldPalestine/ Haneen Khamash – origini a Nablus, nata in Kuwait, vive ad Amman – Fabrica “Credo che ogni persona abbia una responsabilità sociale nei confronti della propria comunità e questa è la mia. Sono Hanin Khamash, originaria di Nablus, ma sono nata in Kuwait e vivo ad Amman, sono sposata

LEGGI TUTTO

29 novembre Giornata internazionale di solidarietà con il popolo palestinese

Oggi, 29 novembre, è la Giornata Internazionale ONU in solidarietà con il popolo palestinese. Un diritto alla terra usurpata alla popolazione autoctona, tutti i giorni, dai coloni provenienti da ogni dove. Nella Cisgiordania e Gerusalemme est, i coloni sono oramai 700mila, occupano le terre più fertili confiscate dall’esercito di occupazione

LEGGI TUTTO

Vedere la Palestina attraverso vecchi francobolli

L’artista Gaston Zvi Ickowicz usa la posta del passato per dipingere un’immagine del conflitto israelo-palestinese per lo spazio Paesaggio n. 4 (il francobollo è stato emesso tra il 1970 e il 1972), 2022 Naama Riba 21 novembre In contrasto con le cartoline turistiche palestinesi incentrate su siti di importanza religiosa,

LEGGI TUTTO

I palestinesi sono nativi americani: è ora di correggere il linguaggio della storia

16 novembre 2022 Articoli ,  Di Ramzy Baroud In una recente conferenza di Istanbul che ha riunito molti studiosi e attivisti palestinesi per discutere la ricerca di una narrazione comune sulla Palestina, un membro palestinese del pubblico ha dichiarato, al termine di un breve ma focoso intervento, “non siamo indiani pellerossa”. Il riferimento

LEGGI TUTTO

“La terra delle arance tristi”: è tempo di raccolto per gli agricoltori di Gaza (FOTO)

22 novembre 2022 , The Palestine Chronicle (Tutte le foto: Mahmoud Ajjour, The Palestine Chronicle) A cura di Palestine Chronicle Staff Gli agricoltori palestinesi a Gaza hanno iniziato il processo di raccolta delle loro arance nella Striscia di Gaza assediata. Il Palestine Chronicle ha recentemente riferito del raccolto di fragole. Ieri, il corrispondente del Palestine Chronicle Mahmoud

LEGGI TUTTO

Cop 27: la verità dietro il green-washing della delegazione israeliana

Prima dell’inizio della Conferenza Onu sui Cambiamenti Climatici (COP27), svoltasi a Sharm El Sheikh, in Egitto, dal 6 al 18 novembre, il Ministero degli Affari Esteri israeliano ha promosso la delegazione ufficiale che invierà alla COP27, vantandosi che questa è la “ partecipazione più significativa dello Stato dall’inizio delle conferenze internazionali su questo tema”.

LEGGI TUTTO

In cerca di David: un nuovo rapporto di Al Haq sul turismo degli insediamenti illegali nella cosiddetta “città di David” di Gerusalemme

Al-Haq ha pubblicato il 16 novembre il suo rapporto sulla “Città di David”, un insediamento israeliano illegale e sito turistico archeologico situato nel villaggio palestinese di Silwan nella Gerusalemme annessa. Costruita illegalmente su terra palestinese espropriata, la falsa “Città di David” è stata creata dopo gli sgomberi forzati dei palestinesi e

LEGGI TUTTO

Israele deve affrontare le organizzazioni per i diritti umani come una minaccia esistenziale, afferma un alleato di Netanyahu

“Se sapessimo come identificarli nelle fasi iniziali, li gestiremmo in modo molto più efficace”, afferma il parlamentare di estrema destra Bezalel Smotrich, che sta negoziando per diventare ministro della difesa o delle finanze, in una conferenza nel parlamento israeliano Noa Shpigel 21 novembre 2022 Il presidente del sionismo religioso Bezalel

LEGGI TUTTO

Perché i soldati israeliani raccolgono i frutti degli uliveti palestinesi?

I soldati sono stati visti raccogliere olive dopo aver ricevuto il permesso da un gruppo di coloni. Quando i palestinesi sono andati a raccogliere il giorno dopo, la polizia glielo ha impedito. Di Oren Ziv e Meron Rapoport , 19 ottobre 2022 Gli agenti di polizia israeliani negano ai palestinesi l’accesso agli ulivi a Wadi

LEGGI TUTTO

Il prezzo per lasciare Gaza

Il mio biglietto per la libertà non era di soli $ 500 che ho pagato per andarmene. Mi hanno addebitato 29 anni della mia vita. DI DOAA ALREMEILI  18 NOVEMBRE 2022   UNA DONNA GUARDA ATTRAVERSO UNA FINESTRA MENTRE ATTENDE UN PERMESSO DI VIAGGIO PER ENTRARE IN EGITTO ATTRAVERSO IL VALICO DI RAFAH DOPO

LEGGI TUTTO

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato