CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

Tra bandiera algerina e palestinese, Riyad Mahrez, “orgoglio del mondo arabo”

L’attaccante del Manchester City, capitano anche della nazionale algerina, domenica ha salutato i tifosi sventolando la bandiera palestinese nella finale di Premier League

Fine della finale di Premier League tra Manchester ed Everton: Riyad Mahrez sventola bandiera palestinese, 23 maggio 2021 (AFP / Dave Thompson)
Fine della finale di Premier League tra Manchester ed Everton: Riyad Mahrez sventola bandiera palestinese, 23 maggio 2021 (AFP / Dave Thompson)

MIDDLE EAST EYE 24 MAGGIO

Gli utenti di Internet hanno caricato la foto come sfondo per il proprio telefono o hanno disegnato la scena per immortalarla. 

Da domenica sera sui social, Riyad Mahrez non solo ha vinto la finale di Premier League con il suo club, il Manchester City, contro l’Everton. 

L’attaccante algerino si è fatto portavoce di tutte le voci solidali con la Palestina sventolando la bandiera rossa, nera, bianca e verde per mostrare il suo sostegno ai palestinesi, di fronte alla nuova offensiva israeliana nella Striscia di Gaza che ha ucciso 248 persone in appena undici giorni contro i dodici della parte israeliana. 

Image
Le pinceau du dessinateur, Bakhilafah

#freepalastine #SheikhJarrah

Dopo Wesley Fofana e Hamza Choudhury – due giocatori Leicester, dopo la vittoria nella finale di FA Cup contro il Chelsea -, poi il francese campione internazionale e mondiale Paul Pogba, accompagnato dal suo compagno di squadra Amad Diallo – dopo una partita contro il Fulham per la 37 °  giornata della Premier League – Anche Riyad Mahrez, avvolto da una bandiera algerina, ha girato il campo e ha salutato i tifosi con la bandiera palestinese. 

Segno, come sottolinea il sito algerino Fennec Football , che “il calcio resta eminentemente politico”. 

“Certo che il popolo arabo stasera è super felice e soprattutto il popolo palestinese”, “Rispetto”, “Il mondo arabo ha un nuovo re e si chiama Riyad Karim Mahrez”, “Un eroe”, “Il nostro orgoglio” … i commenti sono stati entusiastici, anche tra i media: il famoso account DZFoot ad esempio ha commentato la foto di un pugno alzato.

Ma il 20enne calciatore, capitano anche della Nazionale algerina, aveva già parlato sull’argomento twittando, il 10 maggio, una foto della bandiera palestinese davanti alla quale una mano fa la V per la vittoria, che lui aveva commentato con l’hashtag “Save Sheikh Jarrah”, dal nome di questa zona di Gerusalemme occupata dove i palestinesi vengono sfrattati dalle loro case dagli israeliani. 

Un messaggio che ha raccolto oltre 196.000 “mi piace” ed è stato ritwittato oltre 61.000 volte! 

Mahrez, già vincitore del campionato inglese e della Coppa di Lega, è atteso anche per la finale di Champions League del 29 maggio, ed è già tra i favoriti per vincere il prestigioso premio della FIFA, il Pallone d’Oro. 

Ma il telecronista sportivo algerino Hafid Derradji, molto seguito, ritiene tuttavia che una simile posizione a favore della Palestina potrebbe costargli caro. 

Traduzione: “La vita è una serie di decisioni [nel senso di scelte morali]. Quello che ha fatto ieri Riyad Mahrez […] quando ha issato la bandiera della Palestina potrebbe costargli il Pallone d’Oro sotto la pressione della lobby sionista […] anche se è sacro in Champions League. Ma la bandiera palestinese è più preziosa e più grande di qualsiasi titolo, e la difesa di principi, valori e credenze è la corona di tutte le persone oneste e libere, soprattutto quando è senza premio, senza un ordine del giorno e senza calcoli politici. . Ben fatto Riyad al-Aseel [Riyadh il vero]. “

PalestinaCeL

VIEW ALL POSTS

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato