CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

Più di 1.600 professori nordamericani accusano Israele di “scolasticidio”

Accusando Israele di “negare l’accesso all’istruzione attraverso la distruzione sistematica delle infrastrutture educative”, gli accademici hanno chiesto in una lettera aperta un cessate il fuoco immediato

Judy Maltz 9 aprile 2024

L'edificio distrutto dell'Università islamica di Gaza City, all'inizio di quest'anno.

L’edificio distrutto dell’Università islamica di Gaza City, all’inizio di quest’anno. Credito: STRINGER/ REUTERS

Più di 1.600 accademici nordamericani hanno firmato una lettera aperta che condanna “gli attacchi sistematici di Israele alla vita educativa a Gaza”, sottolineando che tutte le 12 università di Gaza sono state distrutte o danneggiate da quando è scoppiata la guerra tra Israele e Hamas sei mesi fa.

Riferendosi alle azioni di Israele come “scolasticidio”, la lettera cita un rapporto dell’Euro-Med Human Rights Monitor che ha scoperto che tre rettori universitari sono stati uccisi nella guerra, insieme a più di 95 presidi e professori universitari, mentre a 88.000 studenti è stato negata la possibilità di continuare gli studi superiori .

    “Negare l’accesso all’istruzione attraverso la distruzione diffusa e sistematica delle infrastrutture educative, insieme all’uccisione deliberata e indiscriminata di insegnanti e studenti, è un attributo essenziale della punizione collettiva che Israele sta infliggendo ai palestinesi di Gaza , in violazione del diritto umanitario internazionale ,” la lettera addebita.

    Università Israa a Gaza City pochi istanti prima della sua demolizione.
    Israa University in Gaza City moments before its demolition.

    La lettera accusa inoltre Israele di “prendere di mira l’istruzione palestinese” come una questione di routine già prima del 7 ottobre “, aggiungendo che “oggi questa distruzione sta avvenendo su una scala senza precedenti “.

    La lettera include un elenco di richieste, tra cui un cessate il fuoco immediato e permanente, la fine del blocco israeliano della Striscia di Gaza , la fornitura di servizi di base e aiuti umanitari a Gaza, l’immediato rinnovo di tutti i finanziamenti all’UNRWA e alle risorse finanziarie. sostegno per aiutare a ricostruire il sistema educativo di Gaza.

    traduzione a cura della redazione

      PalestinaCeL

      VIEW ALL POSTS

      NEWSLETTER

      Iscriviti e resta aggiornato