CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

Israele non vuole che il mondo veda cosa sta succedendo a Masafer Yatta

DI YUMNA PATEL    MONDOWEISS

I PALESTINESI PROTESTANO MENTRE LE FORZE ISRAELIANE DEMOLISCONO UNA CASA PALESTINESE A MASAFER YATTA VICINO A HEBRON, CISGIORDANIA OCCUPATA, IL 25 NOVEMBRE 2020. (FOTO: MOSAB SHAWER/APA IMAGES)

Più di 1.000 palestinesi sono sotto minaccia imminente di sfollamento forzato, un crimine di guerra secondo il diritto internazionale, eppure gran parte del mondo non ha mai sentito la loro storia.

Il nostro team video si è recentemente recato a Masafer Yatta per ottenere la storia direttamente dai residenti. Oltre a essere costantemente minacciati di sfollamento, le loro case vengono demolite ogni giorno, vengono attaccati da coloni israeliani che cercano di impossessarsi della loro terra e subiscono violazioni quotidiane da parte dell’esercito israeliano che vi mantiene una presenza costante.

Abbiamo parlato con gli attivisti locali, le vittime delle demolizioni di case e le famiglie le cui vite sono state dilaniate e distrutte dall’occupazione israeliana. Ogni singola persona con cui abbiamo parlato ci ha implorato di trasmettere il suo messaggio al mondo.

La Corte Suprema israeliana, il più alto erogatore di giustizia di Israele, ha dato il via libera all’espulsione di massa di intere comunità a Masafer Yatta, o le colline di South Hebron, nella Cisgiordania occupata. La corte permette ai militari di cancellare completamente dalla mappa otto villaggi, in modo che l’esercito possa usarlo come campo di addestramento per i loro soldati.

È una delle ingiustizie più gravi delineate dal diritto internazionale e sta accadendo mentre parliamo.

L’importanza del nostro lavoro si è consolidata quando la nostra troupe è stata fermata e temporaneamente trattenuta dall’esercito israeliano mentre stavamo girando a Masafer Yatta. Secondo la nostra guida locale, non era la prima volta che i giornalisti venivano detenuti lì dai militari e gli veniva impedito di svolgere il proprio lavoro. Ha detto che Israele non voleva che il mondo vedesse cosa stava succedendo.

Lo sforzo per #SaveMasafferYatta è in corso da più di 20 anni, quando i residenti della zona hanno iniziato la loro battaglia legale nei tribunali israeliani. Ma in questo momento, la posta in gioco è più alta che mai.

Come ha affermato Majda Abu Sabha, una donna di Masafer Yatta la cui casa è stata demolita tre volte da aprile:

Il mondo deve sapere cosa sta succedendo qui e i leader come il presidente degli Stati Uniti Biden devono smettere di sostenere Israele nei suoi crimini contro di noi.

Mentre i residenti di Masafer Yatta combattono per la loro stessa esistenza, il ruolo dei giornalisti sul campo è più importante che mai. Abbiamo portato le nostre macchine fotografiche a Masafer Yatta con l’obiettivo di mostrare al mondo cosa sta succedendo lì e di smascherare l’apartheid israeliano in azione.

Alla fine di questo mese, pubblicheremo un rapporto video approfondito sulla situazione a Masafer Yatta e sugli instancabili sforzi dei residenti per salvare le loro case.

Per favore, aiuta Mondoweiss a continuare a portare Masafer Yatta all’attenzione del mondo con un regalo oggi.

DONA OGGI

traduzione a cura della redazione

PalestinaCeL

VIEW ALL POSTS

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato