CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

Il narratore di Gerusalemme

La vita e i tempi di Wasif Jawhariyyeh, 1904–1948

A cura di Salim Tamari e Issam Nassar

Tradotto dall’arabo da Nada Elzeer

Prefazione di Rachel Beckles Willson

Pubblicato da Olive Branch Press, un’impronta di Interlink Publishing, USA – 384 pagine, $ 25,00

VINCITORE DEI PREMI DEL LIBRO DELLA PALESTINA 2014

Da This week in Palestine – rivista

Le memorie di Wasif Jawhariyyeh sono uno straordinario tesoro di scritti sulla vita, la cultura, la musica e la storia di Gerusalemme. Nell’arco di quattro decenni, dal 1904 al 1948, coprono un periodo di enorme e turbolento cambiamento nella storia di Gerusalemme, vissuta e rievocata dal punto di vista quotidiano del narratore di strada. Suonatore di oud, amante della musica, etnografo, poeta, collezionista, frequentatore di feste, scrittore satirico, funzionario pubblico, storico locale, figlio devoto, marito, padre e persona di fede, Wasif vedeva la vita della sua città attraverso molteplici ruoli e obiettivi. Il risultato è una raccolta vibrante, imprevedibile e tentacolare di aneddoti, osservazioni e desideri varia come la città stessa.

Riflettendo i tempi del dominio ottomano, il mandato britannico e il periodo che precede la fondazione dello stato di Israele,  The Storyteller of Jerusalem  offre scorci intimi di persone ed eventi e di forze che promuovono identità etniche e settarie confinate e divise. Eppure, attraverso la sua appassionata immersione nella vita della città, Wasif rivela l’etica comunitaria che scorre così potentemente attraverso il passato di Gerusalemme e offre forse la migliore speranza per il suo futuro.

Booklist  lo definì “Uno straordinario libro di memorie… Altamente raccomandato”. Nella sua recensione, l’  Electronic Intifada  ha dichiarato: “Non è esagerato affermare che l’apparizione di  The Storyteller of Jerusalem è un evento molto significativo, che rivela nuove sfaccettature della vita palestinese prima della Nakba – la pulizia etnica che ha portato allo Stato di Israele – e sfida molti preconcetti e stereotipi … uno sguardo raro sulla vita della “classe media” a Gerusalemme alla fine dell’Impero ottomano … Le raffigurazioni di Jawhariyyeh della tarda Gerusalemme ottomana e del mandato ci danno resoconti oculari della diversa società distrutta dall’istituzione dello Stato di Israele … Per coloro che hanno una conoscenza di base della Palestina sotto il dominio ottomano e del mandato, sarà una fonte di nuove prospettive e dettagli. Per chi non conosce l’epoca, il libro fornisce un resoconto intimo e altamente leggibile della vita dei palestinesi urbani. E per tutti i lettori, il suo ritratto di una società diversa e vivace è uno sguardo agrodolce su ciò che la Palestina avrebbe potuto essere,

traduzione a cura della redazione

PalestinaCeL

VIEW ALL POSTS

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato