CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

Untold Palestine – Ramadan da Yarmuk a Gaza

Foto e storia di: @hani.alshaer da Facebook Untold Palestine

Im Nizar Kamel Al Zabas (50 anni), un uomo siriano di origine palestinese.

Sono tornato con mio padre a Gaza a metà degli anni ’90 e due dei miei fratelli sono rimasti nel campo di Yarmouk fino ad oggi. All’epoca lavoravo come “Misaharati” (la persona che sveglia i musulmani la notte per mangiare il pasto suhoor, l’ultimo pasto prima del digiuno) per quasi 10 anni nella zona di Mash-ham Aamer nel campo.
Quando mi sono trasferito a Gaza, ho continuato a svegliare la gente durante il mese sacro del Ramadan nella città di Khan Younis e non ho interrotto questa tradizione per più di 25 anni. Le persone sono abituate a sentire la mia voce, al punto che alcuni di loro non si svegliano per Al suhoor se sono assente. Ogni notte durante il Ramadan cammino per più di un chilometro nel mio quartiere, e indosso gli stessi abiti tradizionali che indossavo in Siria che sono “Galabya, Tarboush e Kufiyyeh palestinese”, e ovviamente non dimentico di portare il mio tamburo e batterlo con le bacchette per chiamare le persone a svegliarsi.
Le persone sono molto contente del mio lavoro e alla fine di ogni Ramadan mi danno dei soldi e dei regali per le vacanze.

traduzione a cura della redazione


PalestinaCeL

VIEW ALL POSTS

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato