CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

Gli studenti di Cambridge affermano che l’inviata israeliana dell'”Apartheid” non è la benvenuta”

L’ambasciatrice di Israele nel Regno Unito Tzipi Hotovely. (Foto: Arielinson, tramite Wikimedia Commons)

The Palestine Chronicle 4 febbraio 2022

L’imminente visita all’Università di Cambridge dell’ambasciatrice israeliana di estrema destra nel Regno Unito, Tzipi Hotovely, ha suscitato indignazione tra i gruppi studenteschi, ha riferito venerdì il Middle East Monitor.

Citando la “orgogliosa tradizione” dell’Università di Cambridge di opporsi al razzismo e all’apartheid, la Cambridge Palestine Solidarity Society (PalSoc) ha scritto una lettera aperta esprimendo “sgomento” per la decisione di invitare Hotovely a tenere un “monologo” martedì prossimo.

Nella lettera, PalSoc ha catalogato le molte opinioni suprematiste razziste di Hotovely che, secondo gli studenti, avrebbero dovuto squalificarla dall’apparire all’Università di Cambridge.

“Hotovely è una orgogliosa sostenitrice del colonialismo di insediamento israeliano e un’ aperta sostenitrice di un ‘Grande Israele'”, si legge nella lettera citando il punto di vista estremista di Hotovely.

La lettera ha sottolineato che come ministro degli insediamenti nel 2020, Hotovely è stata direttamente coinvolta nella continua espropriazione dei palestinesi e nell’annessione della terra palestinese nei territori occupati.

“Hotovely ha ripetutamente cercato di cancellare la storia e l’esistenza dei palestinesi”, continua la lettera, prima di evidenziare le numerose occasioni in cui ha fatto pubblicamente osservazioni razziste anti-palestinesi.

I membri arabi della Knesset israeliana sono stati denunciati come “ladri della storia” da Hotovely e i palestinesi sono stati liquidati come un popolo senza una storia. All’inizio della sua nomina ad ambasciatrice nel Regno Unito, Hotovely ha negato la Nakba, la pulizia etnica premeditata di centinaia di migliaia di palestinesi. L’ha definita una “menzogna araba” e una “storia inventata”.

Citando importanti gruppi per i diritti umani, incluso il rapporto più recente di Amnesty, la lettera ha affermato che Hotovely ha “dedicato la sua vita” alla ricerca dell’espropriazione forzata dei palestinesi per far posto agli insediamenti israeliani illegali e al servizio di un sistema di apartheid di dominio razziale .

La lettera insisteva sul fatto che, data l’estrema politica razzista di Hotovely e il sostegno entusiasta e il coinvolgimento nelle pratiche dello stato israeliano di espansione coloniale, espropriazione e pulizia etnica da parte dello stato israeliano, la sua apparizione a Cambridge ha minato “profondamente” i valori condivisi di diritti umani, libertà e uguaglianza .

(MEMO, PC, Social Media)

PalestinaCeL

VIEW ALL POSTS

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato