Warning: Creating default object from empty value in /home/customer/www/palestinaculturaliberta.org/public_html/wp-content/themes/helpinghands/framework/admin/ReduxCore/inc/class.redux_filesystem.php on line 29
BLOG - Palestina Cultura Libertà
CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

BLOG

IL NOSTRO BLOG

La Palestina salvata dai ragazzini

Alessandra Mecozzi Nelle ultime settimane il muro dei media sulla Palestina è stata per brevi momenti rotto dalle immagini della giovanissima Ahed Tamimi, bella e coraggiosa, che prende a schiaffi e calci un soldato israeliano. Sono dilagate sui social. Abbiamo sentito la sua rabbia contro un’occupazione crudele e infinita, il

LEGGI TUTTO

Come Israele occupa l’educazione a Gerusalemme est

Poche cose mi stupiscono ancora da quando nel settembre del 2016 ho iniziato ad insegnare a Gerusalemme est. Ogni giorno, poco prima dell’inizio della lezione, il mio telefono inevitabilmente viene inondato da messaggi: “Arriverò in ritardo, ho dimenticato la carta d’identità e i soldati mi hanno rimandata a casa”, “Miss,

LEGGI TUTTO

Torino- Progetto “La vita quotidiana dei palestinesi”

Roma, 4 novembre 2017 Era il mese di febbraio 2014 quando presso l’Ecomuseo della sesta circoscrizione di Torino si incontravano Ada Lonni, docente di Storia contemporanea del Mediterraneo presso l’Università di Torino, Elisabetta Donini di Donne in Nero, Ruba Salih dell’Università di Londra e Ranà Nahas dell’Associazione Almaterra. In quell’occasione

LEGGI TUTTO

Il lungo cammino della Palestina (1917-2017)

di Alessandra Mecozzi Uscirà alla fine di settembre, per le Edizioni Q, curate da Wasim Dahmash, IL LUNGO CAMMINO DELLA PALESTINA (1917-2017), un libro di 206 pagine, nato dalla collaborazione con l’Association Belgo-Palestinienne di Bruxelles, che aveva nel 2007 pubblicato una cartella di varie schede tematiche sulla Palestina La Palestine dans tous ses

LEGGI TUTTO

Ricordando Ettore Masina, grande amico del popolo palestinese

di Patrizia Cecconi Dopo Stefano Rodotà, nobile difensore dei principi costituzionali adottati e indicati come “via maestra”, ieri ci ha lasciato anche Ettore Masina, fondatore di Rete Radie’ Resh. Con lui il popolo palestinese perde un grande amico.  Aveva quasi novant’anni, era stato giornalista, scrittore e parlamentare per alcune legislature nella

LEGGI TUTTO

“Sogni che attraversano il mare” Amal Kaawash e Mahmoud Awad in Italia

Qualche anno fa, attraverso una chat sullo schermo del computer, Amal Kaawash inviò a Mahmoud Awad dei versi da lei scritti con il titolo “Bahr Beirut” (Il mare di Beirut), riportati qui sotto. Poi è stata la volta di Mahmoud, che ha composto la musica per quei versi: monologo di

LEGGI TUTTO

Cultura è Libertà…nel 2016

Uno sguardo all’anno trascorso Mentre il 2015 si era caratterizzato prevalentemente con iniziative volte a sostenere il progetto LIUTAI A GAZA (in collaborazione con Al Kamandjati, scuola di musica a Ramallah) per il quale abbiamo raccolto i 9000 euro (come da impegno preso), e inviata una prima parte (in attesa

LEGGI TUTTO

“Cinema senza diritti” a Venezia dal 9 gennaio

Maria Grazia Gagliardi e Pina Fioretti Anche quest’anno, nella cornice della rassegna “Cinema senza Diritti”, le associazioni Oltre il Mare e Cultura è Libertà- una campagna per la Palestina, forti di un’esperienza maturata in questi ultimi due anni di collaborazione con il Circuito Cinema di Venezia e con l’AAMOD (Archivio

LEGGI TUTTO

Evento Ponti di Speranza

“PONTI DI SPERANZA” – 16/17 Settembre 2016 A Roma doppio appuntamento all’insegna di racconti, immagini e musica con e per i profughi. Amal Kaawash, cantante e disegnatrice palestinese per la prima volta in Italia, da Beirut, Helmi M’hadhbi, musicista e musico-terapeuta tunisino, Andrea Costa, coordinatore del centro Baobab a Roma

LEGGI TUTTO

“Se fossi palestinese”: campagna di solidarietà con i prigionieri politici

Nel febbraio del 2015, durante una visita in Palestina, partecipai ad un seminario sulla situazione dei prigionieri politici palestinesi organizzato da Addameer, un’associazione che offre supporto legale ai detenuti nelle prigioni militari israeliane. La presentazione dipingeva un cupo quadro d’insieme, soffermandosi con particolare enfasi sulla pratica di detenzione amministrativa, largamente adottata nei territori occupati. La detenzione

LEGGI TUTTO

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato