CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

BLOG

IL NOSTRO BLOG

Ahmed Frassini, l’arma dell’ironia

A Bruxelles una mostra di caricature e vignette sulla Palestina Questa volta non parlerò di espressioni culturali palestinesi, ma di un palestinese organizzatore di artisti internazionali che vogliano esprimere le proprie capacità inventive e creative a sostegno della Palestina. Mi è capitato di incontrarlo a Bruxelles, al Centro socio-culturale tunisino,

LEGGI TUTTO

Amore finito: il Giro d’Italia come mezzo di propaganda israeliana

Di Eleonora Ieri sera, stazione centrale al sud di Tel Aviv: un gruppetto di persone, me inclusa, sta aspettando l’autobus per Gerusalemme. Una pattuglia della polizia accosta, due soldati (ovvero due ragazzini poco più che maggiorenni armati di mitra) scendono, esaminano i volti della gente alla fermata e sulla base

LEGGI TUTTO

Attività di Cultura è Libertà nel 2017

Concludiamo il nostro quarto anno di attività. Pensavamo di non farcela quest’anno ma grazie alla collaborazione e alla generosità di tant* abbiamo realizzato belle iniziative, anche in collaborazione con altre associazioni, coinvolgendo un pubblico vario e sempre attento e caloroso.Letteratura, musica, cinema, dibattito politico hanno animato le attività 2017 e, dopo circa

LEGGI TUTTO

La Palestina nei quadri di Al Mughanni. Una mostra a Gaza

Testo e foto di Patrizia Cecconi  –  da Gaza Roma, 15 marzo 2018, Nena News – Nella Gaza sconosciuta ai più, quella che all’assedio e ai continui crimini israeliani resiste in una quotidianità fatta anche di arte che sfida la tragedia senza farsene travolgere, è abbastanza frequente imbattersi in iniziative culturali

LEGGI TUTTO

La Palestina salvata dai ragazzini

Alessandra Mecozzi Nelle ultime settimane il muro dei media sulla Palestina è stata per brevi momenti rotto dalle immagini della giovanissima Ahed Tamimi, bella e coraggiosa, che prende a schiaffi e calci un soldato israeliano. Sono dilagate sui social. Abbiamo sentito la sua rabbia contro un’occupazione crudele e infinita, il

LEGGI TUTTO

Come Israele occupa l’educazione a Gerusalemme est

Poche cose mi stupiscono ancora da quando nel settembre del 2016 ho iniziato ad insegnare a Gerusalemme est. Ogni giorno, poco prima dell’inizio della lezione, il mio telefono inevitabilmente viene inondato da messaggi: “Arriverò in ritardo, ho dimenticato la carta d’identità e i soldati mi hanno rimandata a casa”, “Miss,

LEGGI TUTTO

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato