CALL US NOW 333 555 55 65
DONA ORA

BLOG

IL NOSTRO BLOG

Enciclopedia interattiva della questione palestinese

Concepito dall’Institute for Palestine Studies come parte di un progetto congiunto con il Palestine Museum, The Interactive Encyclopedia of the Palestine Question ripercorre la storia della Palestina moderna, dalla fine dell’era ottomana ai giorni nostri. Esplora migliaia di eventi, biografie, momenti salienti, luoghi e documenti primari, nella prima piattaforma interattiva interamente dedicata

LEGGI TUTTO

Bella Hadid dice di aver perso lavori da modella per aver sostenuto la Palestina

La top model olandese-palestinese dice alla rivista GQ “non sono su questa terra per fare la modella” Hadid parla della sua eredità araba, della sua carriera e del suo sostegno alla Palestina nell’intervista prima del suo debutto come attrice nella commedia di Hulu (piattaforma streaming) Ramy (AFP) Di Nur Ayoubi

LEGGI TUTTO

Amani Odeh sul salvataggio di Silwan

Amani Odeh racconta la sua vita a Silwan, un quartiere palestinese a Gerusalemme est, dove 1.500 residenti vivono sotto la minaccia della demolizione delle case per far posto ai coloni israeliani. DI GHOUSOON BISHARAT E THOMAS DALLAL  26 AGOSTO 2022   PER MONDOWEISS SERIE QUAL’È LA STORIA Shu al-Qusa/What’s the Story/Qual’è la storia è una

LEGGI TUTTO

Le piccole grandi storie di Untold Palestine

La Palestina di cui non parlano i media Pierre Farah, 20 anni – Haifa Mi chiamo Pierre Farah, 20 anni, di Jish, vivo ad Haifa.A maggio 2020, quando il mondo era in isolamento🌎, guardavo le persone portare a spasso i loro cani al mattino🐶, con l’aria impaziente di tornare a

LEGGI TUTTO

Mo di Netflix: “Rebranding” la Palestina

In un’importante prima volta per la rappresentazione palestinese, questa serie con il comico Mohammed Amer combina un umorismo frenetico con i temi più profondi dell’ esilio e dell’ appartenenza Mo (a destra) e la sua famiglia discutono dell’importanza di togliere le scarpe in casa (Netflix) Di Indlieb Farazi Saber  22

LEGGI TUTTO

Falsa neutralità: come il linguaggio dei media occidentali distorce la rappresentazione dei palestinesi e protegge Israele

24 agosto 2022 Articoli ,  Di Ramzy Baroud Mentre i media mainstream e di proprietà aziendali statunitensi e occidentali rimangono parziali a favore di Israele, spesso si comportano come se fossero una terza parte neutrale. Ma non è così. Prendete ad esempio la copertura del New York Times dell’ultima guerra israeliana a Gaza. Il suo articolo del

LEGGI TUTTO

Cosa pensano veramente i palestinesi dell’Olocausto

Il commento di Abbas su i “50 Olocausti” dovrebbe ora stimolare una discussione adeguata su come i palestinesi si relazionano con l’Olocausto, su cosa significa l’antisemitismo e su come affrontare l’occupazione militare israeliana Bishara A. Bahbah, 22 agosto 2022 Un bambino tiene in mano un poster del presidente palestinese Mahmoud

LEGGI TUTTO

Vita sotto assedio: i giovani di Gaza parlano della disconnessione dal mondo esterno

Due giovani donne a Gaza descrivono com’è vivere sotto un blocco che è entrato nel suo 15° anno. ‘Mi piacerebbe uscire’, dice una, ‘ma non esiste una cosa del genere per i giovani’ Maria Rashed Haaretz 23 ago 2022 Il cancello principale chiuso per Beit Hanun al valico di Erez tra

LEGGI TUTTO

Piccole grandi storie dalla Palestina non raccontata dai media

https://www.facebook.com/UntoldPalestine/ Grazie a Untold Palestine, progetto sostenuto da 7amleh-The Arab Center for Social Media Advancement, veniamo a conoscere storie non conosciute e non raccontate di donne e uomini palestinesi che testimoniano la grande resistenza nella vita quotidiana: inventarsi il lavoro, esprimersi artisticamente, intraprendere sports, lottando contro stereotipi femminili della tradizione.

LEGGI TUTTO

Contro ogni previsione: sopravvivere attraverso la cultura nella Palestina post-Nakba

Emad Moussa 14 maggio 2022 Privati ​​della statualità nel modo più traumatico, i palestinesi hanno mantenuto vivo il loro diritto al ritorno costruendo una cultura nazionale dinamica e fiorente. Attraverso la letteratura, l’arte, la musica, la moda e il teatro, il sogno palestinese continua a vivere. Nakba in arabo significa “catastrofe” e

LEGGI TUTTO

NEWSLETTER

Iscriviti e resta aggiornato